martedì 17 ottobre 2017

Cinque cose che amo dell'autunno

Vi piace l'autunno?
A me piace molto, mi piace il passaggio tra l'estate e l'inverno, mi piace la temperatura che si rinfresca ma non solo!


Mi piacciono i colori dall'autunno: le foglie rosse e gialle che rendono gli alberi più dolci, il rosso delle melegrane mature, le ortensie che si scuriscono.
Mi piace perché ritorna il comfort food: vellutate, creme, zuppe e tazze di tisane fumanti che scaldano anche lo spirito, non solo il corpo!
Mi piace la temperatura mite che ti permette di fare una passeggiata o una gita senza sentirsi fiacchi per il caldo. Qualche giorno fa ad esempio siamo tornati al Parco della Preistoria e il clima era ideale!
Mi piace la coperta sul divano mentre si guarda un film ma anche leggere un libro nel letto sotto il piumino leggero: regalano una sensazione di pace!
Mi piace il ritorno alla normalità e alle abitudini post estate: la scuola, lo sport, la biblioteca il sabato pomeriggio..piccole cose che mi fanno amare questa stagione!
E voi cosa amate dell'autunno?

venerdì 13 ottobre 2017

La prima volta che sono nata / Vincent Cuvellier e Charles Dutertre

Oggi vi propongo un libro consigliato anche alle mamme, non solo ai bambini.

E' un libro piuttosto consistente che parla di prime volte attraverso gli occhi di una neonata che poi diventa bambina e successivamente adolescente e donna.
Le prime volte vissute da neonata a da bambina sono tenere ed emozionanti: la prima volta che si aprono gli occhi, il primo incontro con i genitori e una serie di prime esperienze che includono tutti i sensi come sentire la musica, mangiare la pappa o guardarsi allo specchio.
Ma anche il primo giro in autobus, il primo litigio con una compagna di scuola (la maestra ci ha punite e siamo diventate amiche), la prima stella cadente.
Crescendo le prime volte diventano più intense come il primo bacio, la prima delusione d'amore, il primo incontro con lui e i primi disastri culinari.
Per poi ritrovarsi a sentire i primi movimenti nella pancia fino all'incontro con la propria figlia:
la prima volta che sei nata tu, io sono nata per la seconda volta.


In questo libro troviamo una carrellata di prime volte che commuovono, divertono ed emozionano:  non sono tutte belle ed è giusto così perché la vita non ci riserva sempre sorrisi ma ci sono anche momenti tristi e delusioni da affrontare.
Ho trovato molto bello come gli autori hanno descritto la sua infanzia: con abbracci e coccole ma anche con cadute e rialzate.
Il testo è semplice, le illustrazioni dai bordi marcati occupano tutta la pagina destra e sono essenziali, senza troppi fronzoli.
Un libro che sa coinvolgere, vivamente consigliato a chi ha voglia di emozionarsi.

La prima volta che sono nata
Vincent Cuvellier e Charles Dutertre
Edizioni Sinnos
€ 13.00

Con questo post partecipo al venerdì del libro di HomeMadeMamma


lunedì 2 ottobre 2017

Auguri nonni!

Fonte web
Il 2 ottobre si festeggiano i nonni, figure importantissime nella vita di ogni bambino (e di ogni bambino cresciuto!).
È bello che ci sia un giorno stabilito per ringraziare una volta di più i nonni, un giorno per farli sentire ancora più speciali dedicato solo a loro e al loro ruolo di educatori, di compagni di gioco e di elargitori di qualche concessione extra!
In questo giorno si ricordano anche gli Angeli custodi, forse non proprio una coincidenza, che ne dite?
Auguri a tutti i nonni!

venerdì 15 settembre 2017

I colori delle emozioni / Anna Llenas

Questo bellissimo libro pop up parla ai bambini delle loro emozioni abbinandone ognuna ad un colore e descrivendo con frasi semplici come ci si sente ogni volta che si prova allegria, tristezza, rabbia, paura o calma.


Le emozioni vengono rappresentate attraverso il mostro dei colori che oggi si è svegliato un po' sottosopra e ha bisogno dell'aiuto di una piccola amica per rimettere ogni cosa al suo posto: ha fatto un pasticcio con le sue emozioni e così, tutte disordinate, non funzionano più.
La sua amica gli propone di metterle ognuna in un barattolo in modo che siano belle ordinate:
l'allegria è gialla come il sole splendente, brillante come le stelle e contagiosa come nessun'altra emozione
la tristezza è blu, lieve come il mare e dolce come i giorni piovosi
la rabbia è rossa come il fuoco che si fatica a domare
la paura, raffigurata col nero, ti fa perdere la fiducia in te stesso e ti fa sentire piccolo
la calma è verde come gli alberi e le foglie e ti infonde pace e tranquillità
Finalmente tutte le emozioni sono ben custodite in ogni barattolo e ora funziona tutto per il meglio!


Ho trovato questo libro davvero molto bello sia perché parla ai bambini delle loro emozioni in modo semplice ma non scontato sia per i pop up, bellissimi e mai banali, che si scoprono pagina dopo pagina.
Un libro che incanta e conquista pagina dopo pagina.

I colori delle emozioni
Anna Llenas
Edizioni Gribaudo
€ 19.90

Con questo post partecipo al Venerdì del Libro di HomeMadeMamma



venerdì 1 settembre 2017

Oh, che uovo! / Eric Battut

Riprendo dopo una lunga pausa estiva con un libro pensato per i più piccoli per introdurre il tema della diversità partendo da tre semplici uova in un nido: una bianca, una nera e una con le macchie.

I primi ad uscire dal guscio sono l'uccellino bianco e quello nero mentre quello con le macchie rimane chiuso: gli uccellini però non vogliono un uovo con le macchie nel loro nido e cercano di buttarlo fuori.
L'operazione è più difficile del previsto e ben presto cadono tutti nello stagno ma gli uccellini non sanno ancora nuotare!
Dal guscio a macchie spunta una coda: lui sì che sa nuotare e i suoi fratellini si siedono sopra di lui per salvarsi.
E adesso sbucano anche due zampette e l'uovo con le macchie, così forte e veloce, porta gli uccellini verso casa. Davanti ad un precipizio sono costretti a fermarsi ma dal guscio sgusciano fuori due ali e l'uovo con le macchie porta tutti nel nido.
Adesso l'uccellino bianco e quello nero si sentono in colpa per aver cercato di cacciare l'uovo dal nido. Ed ecco che finalmente il guscio si rompe del tutto e sbuca fuori un uccellino rosso: i fratellini, mamma e papà sono felici di essere di nuovo tutti insieme!


Il primo istinto degli uccellini, così somiglianti ai loro genitori, è quello di non accettare l'uovo diverso da loro salvo poi ricredersi quando si rendono conto che l'uovo con le macchie, anche se respinto, sta facendo di tutto per prendersi cura di loro e portarli al nido sani a salvi.
In questa storia però sono presenti altre tematiche oltre la diversità come l'altruismo e l'amicizia ben rappresentati dell'uovo con le macchie.
Frasi ed illustrazioni semplici e immediate rendono questo libro adatto anche ai più piccoli.

Oh, che uovo!
Eric Battut
Edizioni Bohem
€ 7.80

Con questo post partecipo al Venerdì del Libro di HomeMadeMamma


martedì 25 luglio 2017

Sigurta', a piedi nudi nel parco


Qualche settimana fa siamo stati al Parco Giardino Sigurtà, il parco vicino a Verona ricco di prati, viali fioriti e distese di fiori.
Per noi è stata la prima volta in questo parco che è stato una vera scoperta!
Bello e riposante passeggiare nei viali dagli alberi altissimi, meravigliosa la sensazione che ti regala camminare a piedi nudi nei suoi prati, una gioia per gli occhi ammirare le centinaia di fioriture che colorano questo parco che vanta una storia che risale fino al 1400.
Il parco, di ben 600.000 metri quadrati, si gira tranquillamente a piedi prendendosi delle pause sdraiati su una coperta nell'erba ma esistono anche altre forme per visitarlo: con il trenino, con la bicicletta oppure con i golf-cart.
Nonostante la numerosa affluenza, il parco si girava in tutta tranquillità stando comunque attenti al passaggio delle numerose biciclette e dei golf-cart.
Il mio Tito che in tutta sincerità non ama molto camminare, si è divertito a correre nei prati e a scoprire angoli fioriti bellissimi, a percorrere il labirinto (attenzione: non è così facile trovare la via d'uscita!! Soprattutto se come me non avete il senso dell'orientamento) e a vedere i giardini acquatici e la vasca con le tartarughe.
Vi lascio qualche immagine compresa quella di Tito che balla nel giardino delle piante officinali e le riposanti e rinfrescanti distese di ninfee: senza dubbio uno dei miei angoli preferiti!



venerdì 7 luglio 2017

Geronimo, Amedeo e le giraffe / Nicolas Gouny


Nella savana lontana lontana l'orsetto Geronimo incontra un branco di giraffe. Quando queste gli chiedono chi sia, lui risponde  molto serenamente di essere una...giraffa!
Le giraffe non sono molto convinte di questa cosa ed emettono il loro verdetto: sebbene Geronimo porti l'ombrello come loro e abbia il manto maculato come il loro, Geronimo è semplicemente un orso.
Amareggiato e triste il piccolo orso se ne va verso la montagna degli orsi che, credendolo una giraffa, se ne vanno spaventati.
Geronimo si ritrova nuovamente solo, fino a quando incontra Amedeo, un elefante che si crede una giraffa.
Dopo un primo momento di diffidenza, le due "giraffe" diventano i migliori amici del mondo e fondano un branco di giraffe tutto nuovo dove ognuno può essere ciò che realmente è.


Un albo molto colorato e dalle simpatiche illustrazioni dell'autore che porta con sé messaggi davvero importanti come la necessità di ognuno di sentirsi parte di un gruppo o di un branco, come in questo caso.
Geronimo non riesce a capire perché si trova escluso sia dal branco delle giraffe che dal branco degli orsi e questo lo rattrista molto fino all'incontro con Amedeo, un'anima simile alla sua.
Entrambi si sentono una giraffa, a dispetto di quello che possono pensare gli altri animali.
Un libro che parla in modo lieve e adatto ai bambini di diversità e dell'accettazione del proprio io, una storia di amicizia e dal finale molto positivo.

Geronimo Amedeo e le giraffe
Nicolas Gouny
Edizioni Terre di Mezzo
€ 15.00

Con questo post partecipo al Venerdì del Libro di HomeMadeMamma

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...