lunedì 5 dicembre 2016

Idee low cost per adobbare l'albero

Questo post è nato dall'esigenza di trovare idee veloci per addobbare il nuovo albero.
Dopo aver sostituito l'albero vecchio con quello nuovo ci siamo resi conto che le nostre vecchie decorazioni non erano sufficienti a riempirlo tutto.
Che fare? O comprarne di nuove oppure inventarsi qualcosa di carino con i materiali che avevamo a disposizione in casa.

Ecco qualche idea per creare nuovi addobbi per l'albero:

Biglietti di Natale
Io purtroppo ho l'abitudine di conservare tutto pensando che prima o poi mi possa tornare utile e con i vecchi biglietti di Natale è stato proprio così perché, oltre a rappresentare un ricordo dei natali passati, si sono rivelati davvero molto utili! Un piccolo foro e del filo e sono pronti per essere appesi ai rami

Decorazioni in pasta di bicarbonato
La pasta di bicarbonato è un composto molto bello da lavorare e si fa con 3 semplici ingredienti: bicarbonato, maizena e acqua (QUI trovate la ricetta ed i passaggi per farla).
Usando gli stampini per i biscotti e facendo un piccolo foro prima che la pasta si asciughi, si possono fare delle belle decorazioni da appendere

Decorazioni in pannolenci
Decisamente le mie preferite! Il pannolenci è un materiale che adoro e che ho in casa in quantità industriali per questo, se c'è qualche lavoretto da fare, utilizzo spesso questo materiale.
In tema natalizio ci si può sbizzarrire: io ad esempio ho fatto un Babbo Natale, un guanto e un pupazzo di neve ma le possibilità sono davvero infinite

Con questo post partecipo alla raccolta Natale da Vivere 2016 ideata da Maria di Africreativa e Daniela di Decoriciclo





giovedì 1 dicembre 2016

Idee regalo: 3 libri sugli elefanti

Con dicembre inizia la corsa ai regali di Natale e di Santa Lucia (almeno dalle nostre parti!).
Un libro è sempre un regalo molto gradito, per questo vi proporrò qualche titolo già letto da noi per darvi qualche spunto per i regali.
In questo post vi parlo di tre libri con protagonisti gli elefanti:

Quando un elefante si innamora
Un libro dolcissimo che racconta la storia di un elefante innamorato che però non ha il coraggio di confessare il proprio amore all'elefantessa amata.
Fa di tutto per farsi notare ma alla fine scappa! Un libro che parla di amore e che fa sorridere.

Elemer l'elefante variopinto
Elmer non ha certo bisogno di presentazioni!
Il piccolo elefante multicolore in questo libro vuole essere come gli altri elefanti e fa di tutto per essere... color elefante. Una storia che parla di diversità raccontata con tatto e attraverso lo humor di Elemer

Piccolo elefante cresce
Piccolo Elefante sta crescendo ed è pronto per una nuova avventura: dormire da solo nella sua cameretta! Il libro percorre tutti i passaggi che portano a questo importante evento di crescita


venerdì 25 novembre 2016

Dov'è finita Audrey? / Sophie Kinsella

Mi pare di aver capito una cosa, e cioè che la vita è questo, salire e poi scivolare più giù, e ricominciare a salire. Le scivolate non contano. L'importante è che il percorso nel suo insieme vada più o meno verso l'alto. E' il massimo che si può chiedere.

Audrey è una ragazza quattordicenne che ha subito atti di bullismo da parte di un gruppo di compagne e da quel giorno la sua vita è cambiata: soffre di attacchi di panico, non frequenta più la scuola e porta sempre un paio di occhiali scuri perché il contatto visivo con gli altri le provoca crisi.
Ad aiutarla nel suo percorso di guarigione ci sono psichiatra e la sua pazza famiglia: una mamma ossessionata dalle notizie del Daily Mail, un papà conciliante, un fratello maggiore, Frank dipendente dai videogames e un fratellino minore, Felix l'unico con cui si sente a suo agio.
Le cose per Audrey iniziano a cambiare con l'arrivo in casa di Linus, un ragazzo che si allena con Frank per poter partecipare al torneo di LOC, un videogame che impazzisce fra i ragazzi della loro età.
Linus è incuriosito da Audrey e sembra vedere oltre il suo comportamento strano e sfuggente, oltre le sue paranoie e i suoi grandi occhiali scuri. Il primo incontro ovviamente non è dei migliori con Audrey che fugge in preda al panico ma i successivi vanno sempre meglio: iniziano a comunicare scrivendosi biglietti per poi passare a veri e propri contatti fisici (scarpa contro scarpa, ginocchio contro ginocchio e così via) finché Audrey si lancia poco a poco nel mondo fuori dalle mura domestiche vincendo molte delle sue paure.
Per aiutarla nei rapporti con gli altri e a superare questa ulteriore fobia, Linus le lancia continue sfide come parlare con gli estranei o fare domande ai camerieri di Starbucks fin quando Audrey si sente davvero più forte e quasi del tutto guarita.
Ovviamente non mancano gli alti e bassi del suo umore ma non mancano neppure le risate e le situazioni a volte grottesche causate molto spesso dalla mamma di Audrey che è una vera mina vagante.

Questo romanzo affronta temi molto delicati come il bullismo e la depressione ma la Kinsella riesce ad affrontarli con il suo solito humor e con leggerezza senza banalizzarli e facendoci amare subito Audrey che è l'io narrante del libro. Pagina dopo pagina entriamo sempre di più nella famiglia Turner scoprendone il lato divertente ma anche il forte legame che gli unisce e che li sorregge a vicenda dopo che la vita di tutti loro è cambiata insieme a quella di Audrey.
Un libro che mi è piaciuto molto con una protagonista insolita ed una storia davvero coinvolgente.

Dov'è finita Audrey?
Sophie Kinsella
Edizioni Mondadori
€ 16.00 / 285 pagg

Con questo post partecipo al Venerdì del libro di HomeMadeMamma.



venerdì 18 novembre 2016

I cinque malfatti / Beatrice Alemagna

Questa è la storia di cinque amici un po' strambi che vivono tutti insieme in una casa stramba almeno quanto loro!

Ce n'è davvero per tutti i gusti: c'è quello bucato, quello piegato, quello molle, quello capovolto, quello tutto sbagliato e passano la giornata discutendo su chi, fra loro, sia il più malfatto.
Un giorno nella loro vita entra lui, l'essere perfetto: bello, liscio e con tutte le cose al posto giusto.
Il perfetto li studia con superiorità chiedendo loro cosa fanno.
Alla risposta dei malfatti "Boh. Niente. Sbagliamo tutto" il perfetto quasi d'indigna e sostiene che hanno bisogno di un progetto o di un'idea ma purtroppo i nostri malfatti non hanno nessuna idea e il perfetto dice loro che proprio non servono a nulla.
Ma è proprio da questa frase infelice che i malfatti trovano in loro stessi la vera bellezza del loro essere diversi, unici nel loro genere.
Al bucato la rabbia passa attraverso, il piegato trattiene tutti i ricordi tra le sue pieghe, il molle è troppo stanco per trovare il lato positivo, il capovolto vede cose che gli altri non vedono e quello sbagliato, ogni volta che ne azzecca una, fa festa.
E contenti di questa scoperta se ne vanno tutti insieme lasciando il perfetto da solo, come un vero stupido!


Il messaggio trasmesso da questo libro è davvero molto bello: trovare il lato positivo dei nostri difetti , difetti che alla fine ci rendono unici e possono diventare il nostro punto di forza.
Belle le illustrazioni, davvero molto particolari, un albo dal costo un po' elevato ma che vale la pena avere in libreria (o cercare in biblioteca da leggere almeno una volta).

I cinque malfatti
Beatrice Alemagna
Edizioni Topipittori
€ 20,00

Con questo post partecipo al Venerdì del libro di HomeMadeMamma

martedì 15 novembre 2016

Libri sul comodino #3: letture giurassiche!

Mi riaffaccio in questo blog ormai semi-abbandonato per condividere con voi le ultime letture di Tito.
Come sapete lui ha una grande passione per i dinosauri e attualmente sul comodino abbiamo tutti libri in tema ma ben diversi fra di loro.
Ora ve li illustro!


Il librone dei dinosauri giganti
Prima garanzia: è un librone Usborne e i libroni della Usborne non deludono mai!
Questo è stato uno dei regali per i suoi 4 anni, sicuramente uno dei regali più apprezzati.
Fatto molto bene, questo libro si divide in vari argomenti: per specie, per grandezza , per mostruosità (perché diciamocelo, i dinosauri sono tutto fuorché belli da vedere) e per cronologia.

Il libro dei perché, I dinosauri
Un altro bel librone edito da Usborne con tante curiosità sul mondo dei dinosauri e tantissime finestrelle da aprire. Noi lo prendiamo spesso in prestito e ne ho già parlato qui sul MAM, se volete dargli un'occhiata e scoprire di più!

Il grosso brutto dinosauro
Questo libro edito da Lapis piace da impazzire a Tito e racconta l'incontro tra il piccolo Tom ed il gigantesco dinosauro che vorrebbe mangiare lui, o i suoi genitori o il suo cane. Ma Tom è più furbo del grosso brutto dinosauro e saprà farsi rispettare


I sentieri della natura, I dinosauri
Altro regalo di compleanno, questo libro dalle dimensioni più ridotte rispetto agli altri, racconta il mondo dei dinosauri ed è da leggere e toccare. Edito da Touring Editore

Avete altri titoli dinosaureschi da suggerire?

venerdì 28 ottobre 2016

Piccolo elefante cresce / Sesyle Joslin

Dormire da soli nella propria cameretta è un passo molto importante nella vita di un bambino: anche Piccolo Elefante sta per compiere questo passo!


Piccolo Elefante sta mangiando in cucina mentre la mamma riordina e le ricorda che quella notte è la notte della sua avventura. Ma le avventure stimolano l'appetito e Piccolo Elefante chiede dell'altro cibo alla mamma che prontamente gli riempie il piatto con purè, fagiolini e pane e con dolce speciale  chiamato Dolce Piccolo Elefante in onore dell'importante serata.
Il dolce sparisce in un istante e Piccolo Elefante decide di prepararsi per la sua avventura radunando le sue cose: indossa la pelliccia di Zio Elefante, il cilindro di Nonno Elefante, gli stivali di Papà Elefante e poi ancora una lanterna, una spada per le emergenze e il suo Orso. Ma manca dell'altro cibo per la notte e Mamma Elefante gli prepara un cestino con latte e biscotti e finalmente Piccolo Elefante può andare a salutare la nonna, il nonno e il papà  che lo incoraggiano e si complimentano con lui per la sua eleganza.
Dopo aver dato un bacio alla mamma, Piccolo Elefante sale le scale, si lava per bene i denti e la faccia, svolta coraggiosamente nella sua stanza, salta coraggiosamente nel suo letto e si sistema per bene le coperte.
Ora non gli resta che avvisare la sua famiglia che è arrivato sano e salvo!


L'avventura di questo Piccolo Elefante coraggioso viene svelata solo alla fine ma è bello leggere i  passaggi che conducono alla sua conclusione. Molte belle anche le illustrazioni vintage (la prima edizione del libro è datata 1960) e la scelta di usare pochi colori. Un libro sulla crescita e sull'autonomia che può essere utilizzato anche per incoraggiare i bambini ancora timorosi di dormire da soli a fare il grande passo.

Piccolo Elefante cresce
Sesyle Joslin, illustrazioni Leonard Weisgard
Edizioni Orecchio Acerbo
€ 13.00

Con questo post partecipo al Venerdì del Libro di HomeMadeMamma


giovedì 27 ottobre 2016

Qualche idea per Halloween (già testata da noi)


Lunedì prossimo si festeggerà Halloween un po' ovunque.

A noi di solito piace preparare qualcosa in tema per casa ma quest'anno ci stiamo concentrando su un piccolissimo travestimento per la sera.
Gli ultimi due anni abbiamo fatto delle cose carine, ve le vorrei riproporre:

Zucche in pannolenci
Con del pannolenci arancione, nero e marrone si possono creare delle mini zucche per decorare la casa  da completare con colla a caldo o del semplice nastro biadesivo.
Qui sopra trovate una versione non spaventosa della zucca che usiamo per giocare nel nostro picnic.

Le lanterne a costo zero
Bastano uno  o più vasetti vuoti di marmellata o sottaceti da pitturare all'interno di arancione con colori acrilici.
Esternamente si disegnano occhi e bocca con il pennarello indelebile per creare spaventose zucche ed una piccola candela tealight all'interno creerà l'atmosfera!

E voi festeggerete questa festa con i vostri bambini?
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...